martedì 23 febbraio 2010

E tu ci credi alle favole?


Secondo la favola che chi governa il pianeta insiste a volerci far credere, l'undici settembre 2001 quattro aerei di linea hanno girato per ore i cieli degli Stati Uniti senza essere minimamente intercettati, al completo di passeggeri ed equipaggi. Due di questi sono riusciti nella difficile impresa, grazie alle presunte doti dei presunti terroristi/piloti-provetti, di centrare in pieno i due grattacieli più famosi del mondo a New York.

Un altro di questi aerei immensi, fatti per ospitare centinaia di passeggeri, si è infilato senza trovare alcuna resistenza (dopo una clamorosa ed improbabile evoluzione a 360° al di sopra di esso) dentro il Pentagono, a Washington, sicuramente uno dei posti più protetti del pianeta, dissolvendosi! L'unico caso nella storia umana di "gassificazione"...!!...anzi di gassificazione parziale: s'è gassificato l'aereo (i cui motori di acciaio pesano più di 6 tonnellate l'uno) ma sono stati ritrovati, praticamente intatti, i passaporti dei "terroristi", una bandana, dei documenti e dei piani concernenti la colpevolezza dei cattivi di turno. Dell'aereo...e delle centinaia di video che avrebbero dovuto riprendere lo scontro in uno dei luoghi più controllati del pianeta, nisba, nulla, zero, niente!


Idem per l'aereo fatto cadere al suolo, in una zona disabitata, dai passeggeri-eroi!! Anche questo aereo del peso di 30 tonnellate si sarebbe dissolto nell'impatto col terreno. Motori, persone, bagagli, tutto scomparso tranne alcuni versetti del corano, qualche ingiuria e dei passasporti.

Ogni giorno transitano nei cieli americani circa 28.000 voli commerciali. Le zone maggiormente trafficate sono proprio quelle interessate ai dirottamenti di quel giorno...ma una serie impensabile di errori e malintesi ha permesso ai dirottatori di scorrazzare liberamente per quasi due ore nei cieli più protetti e sorvegliati del mondo, senza che nessuno abbia mai saputo fornire una spiegazione accettabile per tutto ciò che è successo.

La strage dei tremila abitanti delle Torri Gemelle è stata presa a pretesto e a giustificazione della guerra in Afghanistan e di una stagione di riarmo mondiale per combattere il terrorismo. Da lì ha potuto realizzarsi la guerra all'Iraq che ha prodotto milioni di morti e ridotto quello Stato a un cumulo di macerie e miserie. Molti giornalisti e ricercatori coraggiosi, in ogni parte del mondo, hanno documentato le falsità alla base della storia ufficiale dell'11/9.



Far si che regni il terrore quando risulta necessario inscenando falsi attacchi, è detto "False flag operations" (operazioni sotto falsa bandiera), ossia come ci si inventa un pretesto per dichiarare guerra!

Massimo Mazzucco presenta il sito italiano più completo di informazioni e video sull'11 settembre 2001

Lo scienziato danese Niels Harrit sulla nano-thermite (usata nelle demolizioni cotrollate) ritrovata nella polvere del WTC


Cosa ne pensano i parenti delle vittime, le associazioni americane per la Verità sull'11/9, audio, video, documenti petizioni, ecc. sull'auto-attentato (inside-job) dell'11/9



Questo è l'improbabile buco che avrebbe dovuto procurare un boeing di 50 metri x 40 nell'impatto, gassificandosi subito dopo. Sembra chiaramente il foro di un missile...

(^__^)

2 commenti:

Donato ha detto...

Salve,
ció che mi ha piú colpito dell'affare 9/11 é quello della versione che i Mass-media ci volevano far credere.MI riferisco alle riprese "dettagliate" trasmes-se dalle televisioni,come CNN,CBS,
ecc.,subito dopo l'accaduto.
Complimenti x il tuo blog.
Ciao Dodi.

Anirvan ha detto...

Ciao, ciò è stato (ed è) possibile grazie ad un'alleanza tra i gruppi di potere finanziario-bancario, politico e mediatico. Questi gruppi di potere sono costituiti da persone/famiglie che hanno interessi privati e vogliono ottenere ciò che si può descrivere come privatizzazione del potere su scala globale (globalizzazione). A dire il vero la parola "globalizzazione" non è altro che un eufemismo usato per descrivere ciò che ex presidenti statunitensi come Roosevelt, Truman e i 2 Bush (in periodi diversi della storia moderna) definivano come "Nuovo Ordine Mondiale".